• Studio Salvioni

Bonus Bici: c'è ancora tempo!

Aggiornato il: nov 16



Bonus bici: nuovi termini e modalità per presentare domande di rimborso

La scorsa settimana, nell’arco di poche ore, la somma stanziata per ottenere il bonus bicicletta (anche definito buono mobilità) pari a ben 215 milioni di euro, è andata esaurita in sole 24 ore.

La piattaforma Buonomobilita.it è stata, senza non poche difficoltà, raggiunta da circa 600 mila persone provocando un crash del sistema già dalle 9.30 del mattino, mezz’ora dopo l’apertura del sistema.

L’accesso al sistema, o meglio l’aver ottenuto “un posto in coda”, non ha comunque garantito agli utenti di ottenere automaticamente il bonus, dato che questo è stato erogato fino ad esaurimento dei fondi.

Le molte criticità riscontrate, a fronte anche dell’innumerevole mole di richieste, hanno portato a rivedere le modalità con cui ottenere il bonus per tutti quelli che sono rimasti esclusi dal primo “click day”.


MODALITA’ PER ACCEDERE AL BONUS

Chi non ha avuto accesso ai fondi potrà, a partire dal 9 novembre e fino al 9 dicembre, registrarsi tramite Spid alla piattaforma (qui il link) la stessa del noto click day del 3/4 novembre, caricando i propri dati nonché la fattura di acquisto della bicicletta o del monopattino elettrico.

Non si tratterà di un altro click day, anche in considerazione dei numerosi problemi tecnici che ha generato tale esperimento.

Potranno, quindi, rimettersi in coda per il bonus, tramite regolare registrazione sulla piattaforma, anche coloro i quali sono rimasti esclusi dai fondi pur avendo in mano la fattura d'acquisto di una bicicletta o di un monopattino.

Sono state abbandonate, quindi, le logiche del click e tutti quelli che già hanno acquistato il loro veicolo otterranno il contributo.

Solo chi ha proceduto all'acquisto prima del 2 novembre, potrà pre-registrarsi per ottenere il rimborso, ma attenzione: come specificato sul sito, "La pre-registrazione non dà diritto ad alcun beneficio, serve al Ministero dell'ambiente al fine di quantificare le risorse per un puntuale rifinanziamento del Programma Sperimentale Buono Mobilità".

I nuovi fondi saranno stanziati con la Legge Stabilità 2021 e disponibili con il nuovo anno.

Anche se le modalità per ottenere il bonus sono diverse da quelle del 3 novembre, per evitare comunque possibili disservizi, il Ministero invita gli aventi diritto a non accalcarsi nelle prime ore sulla piattaforma, perché, indipendentemente dalla data di acquisto, nonché dal momento di immissione dei dati, i fondi, come garantito dal Ministro Costa, saranno sufficienti per tutte le richieste.


CHI PUO’ RICHIEDERE IL BONUS

Possono richiedere il bonus mobilità tutte le persone che siano maggiorenni e risiedano in:

  • Capoluoghi di Regione

  • Capoluoghi di Provincia

  • Comuni delle quattordici Città metropolitane (le quali sono: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia).

  • Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti.

ATTENZIONE: Conta la residenza, non il domicilio.


IN COSA CONSISTE IL BONUS MOBILITA’

Il buono mobilità consiste in un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 per l’acquisto di:

  • Biciclette tradizionali;

  • Biciclette a pedalata assistita;

  • Handbike;

  • Monopattini elettrici;

  • Hoverboard;

  • Segway;

  • Altri veicoli a propulsione elettrica;

  • Bike sharing e altri servizi cosiddetti “di mobilità condivisa a uso individuale”, esclusi quelli mediante autovetture.

Seguiremo gli aggiornamenti e pubblicheremo ogni novità sul blog e sui nostri social. #Staytuned!

Se hai domande o necessità di chiarimenti non esitare a contattarci. Saremo disponibili ad aiutarti nella registrazione alla piattaforma e nella compilazione della domanda.

1,354 visualizzazioni